Fine dei tempi    -     Israel 

Nel vangelo di Luca 21, 25 leggiamo:" E avverranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle e sulla terraangoscia di popoli in preda allo smarrimento per il fragore del mare e dei flutti, e gli uomini rimarranno tramortiti per la paura e l’attesa delle cose che dovranno accadere su tutta la terra; perché le forze dei cieli saranno sconvolte.”

Quando parlo con la gente della fine dei tempi, loro dicono: “Si è sempre detto che è la fine dei tempi, ma mai è successo qualcosa. Ci sono sempre state catastrofi, le guerre ci sono sempre state! Che cosa però non esisteva circa 70 anni fa? Lo stato di Israele!

Leggiamo il vangelo di Matteo, cap. 24, vers. 32-35, dove Gesù dice: “Dal fico comprendete la parabola: quando il suo ramo diventa tenero e produce le foglie, sapete che l’estate è vicina. Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli (Gesù) è vicino, è alle porte. In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose accadano. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Amen.” Qui Gesù parla della fine dei tempi e della sua seconda venuta. Chi rappresenta il fico? Simbolicamente il fico è lo stato di Israele.

Dio ha eletto Israele tra tutti i popoli, perché essi avevano abbandonato Dio e così Lui mise in guardia Israele dal fare lo stesso. Purtroppo ciò è accaduto, Israele si è mischiato con gli altri popoli ed ha accolto i loro Dèi; così Dio ha disseminato gli ebrei più volte in tutto il mondo, loro hanno sofferto terribilmente, ma attraverso i suoi profeti circa tremila anni fa Jahwè (Dio) disse che alla fine dei tempi li avrebbe riuniti nuovamente e ripristinati nella loro terra. Dal 1948 esiste e fiorisce di nuovo lo stato di Israele; e, dal 1967 anche Gerusalemme è tornata ad appartenere ad Israele.

La generazione che ha visto e vede la fondazione di Israele non finirà finché tutto sarà portato a compimento. Satana, il diavolo, sa di avere poco tempo e così cerca più che può di uccidere e distruggere; per questo abbiamo il conflitto mediorientale insieme a molti altri. Il diavolo ha diffuso la menzogna che lo stato di Israele appartiene ai palestinesi. Perché poi? Da dove origina il termine “Palestina” o “palestinesi”? L’imperatore di Roma Adriano odiava gli ebrei, perché si ribellavano costantemente contro il dominio romano, così, nel 135 d.C. eliminò dalla mappa il nome di Israele e le diede il nome di Palestina. Palestina è il nome latino per “filistei”. I filistei erano i nemici di Israele, Golia era un filisteo. Così egli diede a quella terra il nome del nemico. Chi sono i veri palestinesi? Gli ebrei.

Israele è circondato da paesi islamici. L’islam mai potrebbe accettare uno stato ebraico e per questo ha inventato un popolo: i palestinesi. Chi sono allora i palestinesi? Arabi di diversi paesi islamici che hanno lavorato in Israele. Arafat, da astuta volpe qual’era, riunì gli arabi intorno a sé e dichiarò: “Nell’antichità il paese si chiamava Palestina, noi siamo i palestinesi e quindi appartiene a noi.” Che bugia! Però le persone credono volentieri alle menzogne e così vedremo terribili guerre in Medio Oriente.

Se tu credi che la Palestina appartiene agli arabi, allora dimmi: “Quando, e da chi, fu fondato lo stato della Palestina? Dove erano i confini? Nominami almeno un importante capo dello stato prima di Arafat! Non ce ne sono. Quando gli inglesi lasciarono la “Palestina” diedero oltre il 70% del territorio agli arabi e circa il 27% agli ebrei; e adesso si dovrebbe dividere di nuovo? L’Arabia Saudita e la Giordania sono stati fondati dagli inglesi circa 100 anni fa, prima questi stati non c’erano: c’erano soltanto dei capitribù. E ora Israele dovrebbe dare di nuovo terra? Il 75% dei giordani sono palestinesi. I loro paesi sono la Giordania, la Siria, l’Egitto, ecc., ma non sicuramente Israele.

Nel suo discorso sulla fine dei tempi Gesù disse che guerre, terremoti, catastrofi e carestie non sarebbero diminuite, ma aumentate, fino ad una distruzione totale di questo mondo. Dio ha deciso il giorno dove Lui dirà: “Basta! Abbastanza ribellione, bestemmia, perversione, prostituzione, omicidio, ecc. Se noi guardiamo il mondo oggi, vediamo che qualcosa sta aumentando. Ci troviamo davanti ad un collasso finanziario internazionale e chi crede che questo migliorerà dev’essere proprio cieco. Ci troviamo alle porte della terza guerra mondiale!  La Russia e la Cina

attaccheranno l'America nel prossimo futuro. La Russia e le terrorismo islamico costituiranno una minaccia per l'Europa, la Cina per l'Asia. Stiamo parlando di guerre nucleari. Si parla tanto del surriscaldamento globale perché non si vuole parlare del giudizio di Dio. Questo mondo marcio sarà distrutto come al tempo di Noè, ma non attraverso il diluvio universale, ma attraverso il fuoco.

Gli uomini si porteranno al potere un uomo ed un sistema, e questo sarà l’anticristo. Non sappiamo se l’anticristo verrà dall’Europa o da qualsiasi altra parte, ma una cosa la sappiamo: l’anticristo regnerà con pugno di ferro per 7 anni e porterà sulla fronte o sulla mano destra: 666. Senza questo numero nulla si potrà acquistare o vendere; sarà quindi un controllo assoluto. Dice la Bibbia: “Guai a quelli che accoglieranno questo segno!” Non accoglierlo, costi quello che costi!

Le persone hanno sostituito il Dio vivente con molte religioni e idoli, ecco perché questo mondo è distrutto. Il prossimo collasso finanziario, le guerre civili, le carestie, le epidemie, le guerre atomiche, ecc. Faranno precipitare il mondo nel caos e determineranno una dittatura mondiale.  Dove Dio non può essere, il diavolo viene e distrugge.

Oggi abbiamo ancora il denaro di carta, prima o poi sarà sostituito, o con un chip, o con un tatuaggio, o con chissà cosa.

Dio ama gli uomini, Satana li odia! Siccome gli uomini non fanno ritorno a Gesù Cristo, Dio permette che Satana faccia quello che vuole sulla terra fino a che verrà il giorno che Lui stesso prenderà Satana e lo getterà nell’inferno. Dopo di ciò ci sarà il giudizio finale. I morti resusciteranno e, insieme ai viventi, staranno davanti a Gesù Cristo e risponderanno del perché non hanno accolto il dono sulla croce. Tutto sarà riedificato e, dove oggi sorge Gerusalemme, ci sarà di nuovo il paradiso sulla terra; perché Dio è il Dio di Abramo, di Isacco e di Israele, perché non c’è un altro Dio. Anche Israele dovrà tornare a Gesù Cristo, perché molti israeliti sono atei, oppure molto religiosi, ma non credenti in Gesù.

Vuoi aver parte del bene che Dio ha preparato per te? Prendi Gesù come tuo salvatore, dopodiché non avrai più paura di guerre, né di catastrofi, perché la tua vita è nelle mani di Dio. Nel momento in cui morirai sarai presso Gesù nell’eternità. Sempre più persone fanno fatica a vivere la loro vita e vi pongono fine col suicidio o attraverso organizzazioni che somministrano loro un’iniezione. Se queste persone sapessero che il loro soffrire sarà ancora peggiore dopo la morte che ora stesso, questa cosa non la farebbero mai. L’inferno è un posto spaventoso, non andarci, vieni a Gesù!

Sàlvati dall’inferno e dai giudici di Dio, che presto visiteranno questa terra! Impara di nuovo a pregare: “Padre nostro che sei nei cieli, grazie per il tuo amore. Grazie Signore Gesù, che sei andato sulla croce per i miei peccati. Accolgo il tuo dono. Perdona i miei peccati, purificami da ogni idolatria, peccati di occultismo (visita a indovini, chiromanti, magia, yoga, ecc.), peccati sessuali, ingiustizia, ecc. Voglio perdonare tutti quelli che mi hanno fatto del male, che sono stati ingiusti con me. Voglio liberarmi dei peccati dei miei predecessori, non voglio averne nulla a che fare. Rompi ogni maledizione sulla mia vita. Spirito Santo, abita in me, mostrami la via. Non voglio andare all’inferno come le masse, ma voglio seguire il tuo cammino. Padre, grazie per accogliermi. Amen.”

Leggi quotidianamente la Bibbia, lasciati battezzare nel nome di Gesù, parla di continuo con Gesù e cerca il contatto con persone che amano Gesù, per avere la forza di affrontare il tempo che qui viene.

Ho visto Gesù, ho visto molte cose e quindi ti avverto: salva la tua anima!

E Dio asciugherà le lacrime dai loro occhi, e per quelli che appartengono a Gesù Cristo non ci sarà più la morte, né sofferenza, né urla, né dolore. Amen.

Katerina                                                                      www.rettedich.ch                                                                                            

Informaziono :       www.evangelici.net                     www.mei-zurigo.ch